Molecole d'intrecci e Ordinarie Composizioni
Compagnia degli Intrecci



Prima di iniziare lo spettacolo è necessario dare alcune indicazioni… o, se preferite, controindicazioni.
La composizione dello spettacolo è basata sul principio molecolare attivo di quattro personaggi e cinque luoghi diversi, lontani nel tempo al momento degli accadimenti.
Un architetto invisibile, una madre multifunzionale, un ragazzo in cerca, un uomo ubriaco di potere, un paese che esiste ma non si sa dove.
Le loro vite, trascinate dalla corrente della casualità e dal mercato globale, prendono strade lontane dai loro sogni e dai loro bisogni…i sintomi conseguenti sono disagio, mal di testa, senso di vuoto e di solitudine, perdita dei capelli e della memoria, fantasie erotiche sublimate da dosi eccessive di cioccolata, abuso di sostanze eccitanti che aiutino a sopportare la disastrosa quotidianità.
I quattro personaggi cercano dapprima di reagire alla loro inadeguatezza, rafforzata dalla pubblicità imperante.
Cercano di rispondere allo stimolo accelerando il passo, essendo più dinamici, accettano la sfida, ma le richieste sono sovrumane!
Non reggono… l’inadeguatezza può essere sopportata per brevi periodi oltre il quale le nevrosi prendono il sopravvento.
Un fatto devastante riunirà queste persone, in balia degli eventi e ormai prive di territorio, non solo fisico, ma anche immaginifico, in un unico grande rito che ridarà un senso, una direzione, una possibile ripartenza alla loro vita, tranne che per uno…
 
Lo spettacolo è consigliato prima dei pasti, lontano dalla televisione e dai telefoni cellulari… essendo lo spettacolo sulla prevenzione non abusare nella visione oltre la recita mensile, essendo anche comico, se ne sconsiglia la visione ai malati di reni.